Le troppe, inutili colate di cemento nell'ovest bresciano

on Martedì, 25 Novembre 2014. Posted in AMBIENTE, SOCIETA, Locale, ECONOMIA, Chiari, Passirano, Rovato

Fondazione Cogeme ha affidato l'analisi del territorio all'Università: «Il consumo di suolo non rispecchia l'aumento demografico effettivo».

Le troppe, inutili colate di cemento nell'ovest bresciano

A Chiari sarebbero 1.761 gli alloggi vuoti su 8.760 in totale

Gli esperti di architettura e urbanistica del Politecnicodi Milano fotografano, dopo una ricerca sul campo, un pesante surplus di appartamenti inutilizzati a Chiari, Rovato e Passirano. Nel paese più piccolo, Passirano, la percentuale di realtà sfitte sul totale si attesta attorno al 17%, più o meno come nel comune ben più popoloso di Rovato, mentre a Chiari si supera il 20 per cento. Questo è il succo del primo report del gruppo di ricercatori ... dell'università milanese.

I rifiuti speciali a Brescia arrivano da 37 province. Sono saliti al 49,7%

on Martedì, 25 Novembre 2014. Posted in AMBIENTE, SALUTE, SOCIETA, Locale, ECONOMIA, TECNOLOGIA, Brescia

I materiali inceneriti sono diminuiti in due anni dell’8,4%, arrivando a 728mila tonnellate. Ma quelli provenienti da fuori provincia sono saliti al 49,7% (due anni fa erano il 35,9%)

I rifiuti speciali a Brescia arrivano da 37 province. Sono saliti al 49,7%

Nell’inceneritore di Brescia entrano meno rifiuti (-8,4% nel 2013 rispetto al 2011), ma i quantitativi che giungono da fuori provincia sono sempre più ingenti: l’anno scorso hanno toccato il 49,7% del totale (nel 2011 era il 35,9%).

Lonato: 1600 persone per dire NO TAV. 500 le famiglie colpite da espropri

on Domenica, 23 Novembre 2014. Posted in AMBIENTE, SOCIETA, Locale, CULTURA, ECONOMIA, CRONACA, Lonato del Garda

Comunicato Stampa

Lonato: 1600 persone per dire NO TAV. 500 le famiglie colpite da espropri

Circa 1600 persone hanno preso parte alla passeggiata No Tav che si è tenuta ieri pomeriggio a Lonato: la manifestazione, partita nella piazza principale del comune del Basso Garda, , si è diretta poi verso le zone maggiormente interessate dall’eventuale costruzione del TAV nella frazione di Campagna.

Brescia, diossine 4 volte superiori a Taranto. Ma nei parchi giocano i bambini

on Domenica, 23 Novembre 2014. Posted in AMBIENTE, SALUTE, SOCIETA, Locale, POLITICA, CRONACA

Brescia, diossine 4 volte superiori a Taranto. Ma nei parchi giocano i bambini

Comitati cittadini contro il sindaco Pd Del Bono: nel rione Tamburi, a ridosso dell'Ilva, sono vietate le aree verdi con concentrazioni di 24,12 ngTEQ/kg - il limite di legge è 10 ngTEQ/kg - mentre nelle zone contaminate dalla chimica Caffaro sono "accessibili con limitazioni" (i bambini non possono scavare la terra), parchi che raggiungono gli 80,8 ngTEQ/kg.

A Taranto è tutto transennato. A Brescia, nei parchi alla diossina ci giocano i bambini. Tra il quartiere Tamburi di Taranto – a ridosso dell’Ilva – e il sito inquinato nazionale “Caffaro” di Brescia, gravemente contaminati dai cancerogeni Pcb e diossine, la sproporzione è tutta nei dati e nelle decisioni prese dalle autorità per proteggere la popolazione.

Tumori-inquinamento nel bresciano: più 70% negli uomini e più 56% nelle donne

on Venerdì, 21 Novembre 2014. Posted in AMBIENTE, SALUTE, Locale, CULTURA, CRONACA, Brescia

Tumori-inquinamento nel bresciano: più 70% negli uomini e più 56% nelle donne

Una conferma già tristemente nota nel Bresciano. Nei siti italiani a rischio per l’inquinamento ambientale, i cosiddetti siti di interesse nazionale per le bonifiche (Sin), è confermato un eccesso di incidenza per cancro pari al 9% negli uomini e al 7% nelle donne. In queste aree si registra, dunque, un eccesso di mortalità, ricoveri e casi di tumore, mentre nei luoghi dove vi è stata lavorazione dell’amianto, aumentano i casi tumorali dimesotelioma pleurico polmonare.